Per la prima volta Vogue Italia lancia un messaggio concreto a favore della sostenibilità ambientale. Infatti nel numero di gennaio 2020, in uscita il prossimo 7 gennaio, non saranno presenti servizi fotografici bensì illustrazioni di noti ed emergenti artisti. Un’iniziativa che sottolinea l’impatto sull’ambiente proprio dei servizi fotografici di stampa.


Spazio pubblicità…

Emanuele Farneti, editore del mensile di moda elenca tutte le risorse necessarie alla creazione dei serivizi fotografici e cercatamente chi, non mastica l’argomento in prima persona, se ne può facilmente fare un’idea. Un torritorio lontano dai più che, per quanto sensibili all’argomento-ambiente, non possono conoscere le mille sfaccettature di ogni settore produttivo o di servizi.

“Centocinquanta persone coinvolte. 

Circa 20 voli e una dozzina di viaggi in treno. Quaranta auto in standby. Sessanta consegne internazionali. Luci accese per almeno dieci ore ininterrottamente, parzialmente alimentate da generatori a benzina. Rifiuti alimentari dai servizi di catering. Plastica per avvolgere i capi. Elettricità per ricaricare telefoni, macchine fotografiche … “


Spazio pubblicità…

Inizia proprio cosi la lettera dell’editore, presentando il numero speciale di gennaio e continuando

Nel nostro caso, significa ammettere che fare un giornale di moda ha un impatto ambientale significativo…che la creatività – pilastro di Vogue da quasi 130 anni – può, e deve, farci esplorare diverse strade.

Ma non finisce qui: con i costi risparmiati per la creazione del primo numero dell’anno 20-20 e la generosità di artisti noti ed emergenti dell’arte e del fumetto, Vogue Italia devolverà i fondi accantonati ad un luogo magico di Venzia, la Fondazone Querini Stampalia, gravemente danneggiata dall’acqua alta.Molte altre le iniziative che Vogue Italia ha già messo in campo per ridurre l’impatto ambientale fin da subito con uno sguardo al futuro. E noi ne siamo felici.

GLI ARTISTI

Vogue Italia gennaio 2020
ARTIST: Vanessa Beecroft. Abito plissé in organza GUCCI
Vogue Italia gennaio 2020
ARTIST: Cassi Namoda MODEL: Ambar Cristal Zarzuela Maglione di cotone a righe, pantaloni di lana pied-de-poule GUCCI
Vogue Italia gennaio 2020
ARTIST: Yoshitaka Amano. MODEL: Lindsey Wixson. Abito di seta e choker di pelle GUCCI
Vogue Italia gennaio 2020
ARTIST: Paolo Ventura. MODEL: Felice Nova Noordhoff. Abito smanicato e top con frange GUCCI
Vogue Italia gennaio 2020
ARTIST: Delphine Desane. MODEL: Assa Baradji. Giacca oversize in organza GUCCI
Vogue Italia gennaio 2020
ARTIST: Milo Manara MODEL: Olivia Vinten Top di chiffon con inserti di pizzo, spalline in pelle con fibbia motivo G, choker di pelle, guanti di latex e frustino con manico di pelle GUCCI

Fonte: Vogue Italia

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.