Esagramma 23 – Lo Sgretolamento

Cannot find grid information

ESAGRAMMA 23 – Lo Sgretolamento

 

Parole chiave
Cadere. Separazione. Manca la terra sotto i piedi.
Interpretazione breve dell’esagramma 23 – Lo Sgretolamento
Aspettate a prendere qualunque decisione si ain amore che nella professione.

 

Descrizione generale dell’esagramma 23 – Lo Sgretolamento

Le linee oscure stanno salendo e sono in procinto di far crollare anche l’ultima linea forte e chiara, corrodendola con la loro azione. L ‘ignobile, oscuro, combatte il nobile, forte, non direttamente, bensì vuotandolo internamente con la sua impercettibile azione, così che infine crolla. Il segno rappresenta l’immagine di una casa. La linea superiore è il tetto. Sgretolandosi il tetto, la casa cade in pezzi. Il segno è coordinato al nono mese (agosto-settembre). La forza yin si spinge sempre più potentemente vicino, ed è in procinto di rimuovere completamente la forza yang.

 

 

 

 

Commento alla sentenza

Lo sgretolamento. Non è propizio andare in qualche luogo.

È un tempo nel quale gli ignobili si stanno spingendo avanti e sono proprio in procinto di rimuovere gli ultimi forti e nobili. Siccome ciò è inerente al corso del tempo, per il nobile, in tali circostanze,
non è propizio imprendere qualche cosa. È opportuno desumere il giusto comportamento in tali tempi avversi dalle immagini e dalle loro qualità. Il segno inferiore significa la terra, le cui qualità sono l’arrendevolezza e la dedizione, il segno superiore significa il monte, la cui qualità è la quiete. In ciò sta il suggerimento di adattarsi ai tempi cattivi e di star fermi. Qui non si tratta di macchinazioni umane, ma di condizioni del tempo le quali mostrano anche un alternarsi di aumento e diminuzione, di pienezza e di vuoto, secondo leggi celesti. Non è possibile agire contro queste condizioni del tempo. Non è quindi viltà, bensi saggezza, se ci sI arrende evitando di agire.

 

 

 

Immagine

Il monte poggia sulla terra: L ‘immagine dello sgretolamento. Così i superiori possono assicurare la loro posizione solo con ricche elargizioni agli inferiori.

 

Il monte poggia sulla terra. Se esso è ripido e stretto e non possiede una base larga, deve crollare. Solo elevandosi dalla terra, largo e grande non superbo e ripido, la sua posizione è assicurata. Così i sovrani poggiano sulla larga base del popolo. Anche per essi è opportuno essere generosi e magnanimi come la terra che tutto porta; allora essi renderanno la loro posizione sicura come la quiete d ‘una montagna.

Serie

Se si eccede nell’abbellimento allora la riuscita si esaurisce. Per questo segue il segno: lo Sgretolamento. Lo Sgretolamento significa rovina.

 

 

 

Le singole linee

Sei all’inizio significa:
Il letto si sgretola alle gambe. I perseveranti vengono annientati. Sciagura !

Gli ignobili si accostano e incominciano di nascosto e da sotto il loro distruttivo lavoro di erosione, per minare in questo modo il posto sul quale il nobile sta riposando. I partigiani del sovrano, rimastigli fedeli, vengono annientati con ogni sotta di calunnie e di macchinazioni. La situazione è sciagurata ma non si può fare altro che aspettare.

 

 

 

 

Sei al terzo posto significa :
Egli si sgretola da essi. Nessuna macchia.

Si è situati in mezzo ad un ambiente cattivo col quale si è a contatto anche per rapporti esterni. Sussiste però un rapporto interiore con un uomo superiore. Si acquista così la fermezza interiore, e ci si può liberare dal soggiacere al contagioso carattere degli uomini dell’ambiente. Così facendo si finisce in contrasto con essi, ma ciò non è affatto un errore.

Sei al quarto posto significa:
Il letto si sgretola fino alla pelle. Sciagura.

La catastrofe raggiunge qui il proprio corpo; non più soltanto il luogo di riposo. Non è aggiunto alcun ammonimento od altra osservazione. La sciagura è al culmine, non si può più procrastinarla.

 

 

Sei al quinto posto significa:
Una schiera di pesci. Mercè le dame di palazzo viene favore. Tutto è propizio.

Qui, nell’immediata vicinanza del principio superiore forte e chiaro, la natura dell’oscuro muta. Essa non contrasta più con mille macchinazioni il principio forte, ma si sottomette alla sua guida. Anzi, a capo degli altri deboli, essa li conduce al forte, come una principessa conduce al consorte le sue serventi, simili ad una schiera di pesci, ottenendo così il suo favore. Sottomettendosi volontariamente al superiore, l’inferiore trova la sua felicità ed anche il superiore ottiene ciò che gli compete. Perciò tutto si conclude ottimamente.

Nove sopra significa:
Ecco un grosso frutto non ancora mangiato. Il nobile riceve una carrozza. All’ignobile si sgretola la sua casa.

È’ raggiunta la fine dello sgretolamento. Quando la sciagura si è sfogata ritornano tempi migliori. La semenza del bene rimane ancora. Quando il frutto cade a terra proprio allora dalla sua semenza cresce di nuovo il bene. L ‘azione del nobile torna ad essere influente. Egli è portato dall’opinione pubblica come da una carrozza. Ma sull’ignobile invece ricade la sua stessa malignità. La sua casa va in frantumi. In ciò è insita una legge di natura. Il male non è soltanto pernicioso per il bene, ma finisce, nelle sue ultime conseguenze, anche con l’annientare se stesso; poichè il male, dovendo la sua esistenza solo alla negazione, non può sussistere di per se stesso. Anche l’ignobile sta meglio del tutto quand’è tenuto sotto disciplina dal nobile.

 


I Ching – Indice degli argomenti

Fai un altro lancio di moneta…

Clicca sulle monete per interrogare il libro della Divinazione dell’I-Ching e riceverai la tua risposta.
Ricordati di porre la domanda nel modo giusto, per esempio: “In che modo mi devo comportare in questa situazione (pensa intensamente alla situazione)?”



Scopri la tua frase del giorno…

Gratuito e senza registrazione, questo programma estrae casualmente una frase che ti accompagnerà per tutta la giornata: ti darà forza con semplicità e consapevolezza.
Una frase per te oppure puoi regalarla a qualcuno…

immagine del cielo
albero con grandi e vistose radici
cascata
fiamma

Benessere e spiritualità …

MATRIKA SHAKTI: le piccole madri della “creazione”, quella forza sottile che si cela dietro il pensiero e la parola
Se esiste una Strada, il percorso è circolare…
Geometria sacra e linguaggio della luce: intervista a Homaya Amar
Astrologia nei popoli antichi
THE CHINA STUDY del dott. Colin Campbell: è davvero necessario leggerlo?
Resilienza nell’essere umano: quali risorse abbiamo?

Altri articoli …


Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.